RHABDOMANTIC ORCHESTRA

Spazio ZUT! – Febbraio 2021 

RHABDOMANTIC ORCHESTRA
A 6 anni dall'uscita di albore, ritorna il collettivo Rhabdomantic Orchestra di Manuel Volpe con un nuovo album frutto dell'incontro con la musicista e cantante colombiana Maria Mallol Moya. “Almagre” è una sorta di romanzo in musica ispirato all'estetica surrealista e al realismo magico sudamericano. Ambientato in un Mediterraneo immaginario, crocevia di incontri e scontri tra culture, rosso come il sangue di cui continua a tingersi, Almagre è un album viscerale, spirituale eppure politico che segna un cambio di rotta dal senso di purificazione del precedente lavoro verso una continua tensione al sublime. Dopo l'allusione al bianco di albore, è il momento di “Almagre” una parola arabo-ispanica utilizzata per nominare il colore rosso ottenuto dall'ossido di ferro. L'album è stato composto e diretto da Manuel Volpe con l'intento di creare una Babele musicale fatta di contrasti di linguaggi e suggestioni attraverso un forte approccio narrativo all'orchestrazione.
Afrobeat, spiritual jazz, salsa, melodie del mediterraneo, derive kraut rock, library music. MANUEL VOLPE (Jesi, 1988) è un compositore, produttore e musicista di base a Torino. Inizia a studiare musica all'età di 11 anni appassionandosi sin da subito al jazz e alle musiche del mondo. Nel 2014 fonda e dirige la Rhabdomantic Orchestra, un collettivo aperto che ha visto passare al suo interno una trentina di musicisti e musiciste provenienti dalle più diverse estrazioni.
 
RHABDOMANTIC ORCHESTRA
musica
30 Luglio
ore 21.30
Loc. Scopoli/FOLIGNO
in collaborazione con Holydays Festival