Samovar_Tre Quarti

Spazio ZUT! – Febbraio 2021 

TRE QUARTI
Tre artisti, forse tre ex-militari, per cercare di sopravvivere al dopoguerra, spendono le loro abilità di musicisti, acrobati e attori sulle assi scricchiolanti di un vecchio palcoscenico viaggiante, accompagnando l'affascinante vedette Veronique. Lo spettacolo ha inizio, ma c'è un'assenza, come riuscire a continuare? Come colmare questo vuoto? I tre non possono fare altro che aspettare e nel frattempo ingannare l’attesa intrattenendo il pubblico. E così, mentre il tempo passa, il fare viene sostituito dai ricordi e dai desideri. Ed è in questo tempio di attesa che si alternano numeri di grande comicità e abilità a spazi di immaginazione e poesia, spazi in cui anche lo spettatore trova possibilità di dialogo e in cui il teatro si manifesta nella sua essenza di relazione tra attori e spettatori e di condivisione di un’esperienza che nella fragilità trova la sua forza. Si sopravvive, in equilibrio sospesi sul filo di quel che è stato, confusi nel cercare di capire se la rabbia infuocata che lascia l'assenza vada fatta bruciare o sia da spegnere dal soffio leggero di un compagno. Così in un rocambolesco rincorrersi di gerarchie e traversie l'Ensemble tenterà di mettere in scena, ancora una volta, il proprio spettacolo: pochissime parole, tanta musica e poesia. Mesdames et Messieurs lasciatevi stupire e sbirciate dietro al sipario dove umanità e spettacolo si uniscono.
SAMOVAR
La Compagnia Samovar nasce nel 2011 dai fratelli Luca e Davide Salata, dando vita alla loro prima produzione a cavallo tra Italia e Romania: “Mic Circ Fraţilor”, spettacolo di teatro di strada nel quale clownerie, musica ed acrobatica si uniscono a ritmo di musiche balcaniche e sapori dell’Est. Nel 2014, dalla collaborazione dei fratelli Salata con il giocoliere e funambolo Tommaso Brunelli, nasce il collettivo artistico Veronique Ensemble che dà vita allo spettacolo di teatro circo musica “Tre Quarti”, per la regia di Giacomo Costantini del Circo El Grito e vincitore del Premio Scintille 2017. Nel 2017 prende vita anche un nuovo progetto artistico della Compagnia Samovar: il Teatro Ambulante; autocarro degli anni ’80 trasformato in una vera e propria sala teatrale per 35 spettatori. Al suo interno viene presentato “Contrappunto” spettacolo di composizione allegorica per persone che sanno ascoltare. I fratelli, artisti creativi, dal 2015 sono anche tra gli organizzatori e direttori artistici del festival CircuSpring, festival di teatro alternativo a Trento. La compagnia Samovar attinge alla clownerie più classica per attuare una ricerca profonda sull’uomo come essere singolare attraverso la sperimentazione in quest’antica e sempre contemporanea arte. Nelle creazioni della compagnia, infatti, sono centrali la musica dal vivo, le costruzioni scenografiche e l’espressione mimico-corporea dando valore a questi linguaggi quali elementi primari di comunicazione.
 
tre quarti ridotto

UFF22 | samovar/ tre quarti

>

ingresso 5 euro